PRESIDENTE MATTARELLA, NOI DISOBBEDIAMO firma quichange.org/NoiDisobbediamo

PRESIDENTE MATTARELLA, NOI DISOBBEDIAMO

FIRMA QUI http://change.org/NoiDisobbediamo

PER AMORE DEL DIRITTO E DELLA LIBERTÀ, PER LA NOSTRA COSTITUZIONE!

Proclamiamo il dovere alla disobbedienza, alla non-collaborazione, alla obiezione di coscienza, alle supreme forme di lotta nonviolenta per la difesa, con la vita, della vita, del diritto, della legge” e rivolgiamo un accorato appello a tutti i cittadini a sottoscrivere e a “far vivere” questo documento condividendone il contenuto.
Sono sempre di più i giuristi, i costituzionalisti, unitamente a Presidenti Emeriti della Corte Costituzionale che, dopo un primo iniziale momento di smarrimento, hanno compreso che occorre denunciare la deriva assunta dalle Istituzioni nel governo della crisi sanitaria in atto; deriva che ci ha rapidamente portato “all’uomo solo al comando” che, affiancato dai suoi esperti, decide con atti monocratici, come sono i DPCM, per tutti noi.
Ma la Costituzione non contempla un diritto speciale del Presidente del Consiglio per governare in tempi eccezionali e la Costituzione, con le garanzie democratiche per le quali i nostri padri e nonni morirono, deve essere l’unica bussola da seguire per governare la crisi.
Proclama con noi il diritto/dovere di disobbedire e facciamolo sapere al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella affinché faccia sentire la nostra voce.


Sig. Presidente della Repubblica,
l’art. 13 della Costituzione Italiana stabilisce che la libertà personale è inviolabile e che nessuna restrizione può essere imposta se non dall’Autoritá Giudiziaria per atto motivato, nei soli  casi e modi previsti dalla Legge.
L’art. 16 della Costituzione, altresí, prevede la libertà di circolazione sul territorio nazionale salvo le limitazioni che possono essere imposte, per motivi di Sanità, solo per atto di Legge. A tutt’oggi nessun atto avente forma e forza di Legge ha imposto alcuna limitazione della mia libertà personale e della mia libertà di circolazione.

Il DPCM del Presidente del Consiglio non è un atto avente forza e forma di legge. Pertanto, non può legittimamente limitare la mia libertà personale e di circolazione.
La legittimazione del solo Presidente del Consiglio, che si vorrebbe conferita con il DL n. 19 del 2020, ad emanare atti generali con forma di DPCM volti a limitare la libertà personale e di circolazione di tutte le persone, in luogo del Parlamento (art. 70 Cost.) o al più del Governo (art. 77 Cost.), è inoltre palesemente incostituzionale posto che il Governo ha così proceduto a creare una nuova figura di “legislatore” legittimato a comprimere, mantenendo autonomi margini di discrezionalità sul “quando” e sul “come”, il diritto fondamentale della libertà individuale.
Tale nuova figura di “legislatore” non è contemplata dalla Costituzione Italiana.
Inoltre il Decreto Legge n. 19 del 2020, che non dispone alcuna limitazione della mia libertà personale, ma che, appunto, illegittimamente demanda a futuri ed eventuali DPCM di disporre della mia libertà, ancora non è stato convertito in Legge. E’ in ogni caso dunque, al più, un atto provvisorio avente forza ma non forma di Legge e non è stato sottoposto al voto del Parlamento dove siedono gli unici soggetti deputati ad approvare norme cui la Costituzione attribuisce il potere di limitare la mia libertà personale e di circolazione.
Presidente, per amore della Costituzione, del diritto, della libertà, della democrazia io sono pronto a disobbedire!

14 Comments

  • Michele Latorraca 29 Aprile 2020

    Garantiamo la vita del diritto per il diritto alla vita

  • Giorgio casarin 30 Aprile 2020

    Sono bloccato in Perù ma sono bloccato anche qui non posso ne venire in Italia nemmeno muovermi qua altro che libertà ma visto che sono qua vado a vivere con i camprsinos li credo troverò la vera libertà nella Sierra a 3000 metri o più se c’è ne sarà bisogno. Un saluto a Emma BONINO e a tutti voi da dove ho imparato la libertà un caro ricordo a Marco Pannella

  • pasqualino 30 Aprile 2020

    bah….io clicco su Firma…….. ma nn mi si apre ????????

  • Marcello Botrugno 30 Aprile 2020

    Appoggio pienamente quasta iniziativa perché contro la libertà personale sancita dalla Costituzione.

  • Morena 1 Maggio 2020

    La nostra Costituzione non può e non deve essete calpestata.

  • Perret Morena 1 Maggio 2020

    La Costituzione italiana non può e non deve essere calpestata!

  • Andrea Bruno 1 Maggio 2020

    Non si tratta di regime e lo prevede la Costituzione stessa nell’art. 16 già da voi citato. Piuttosto visto che il DPCM non ha forza di Legge dovreste semmai sollecitare la candelarizzazione della votazione e sostenere le misure “restrittive”. Si tratta di una limitazione dovuta alla complessità della situazione e ai gravi rischi per la salute della collettività.
    Un atto di disobbedienza seppur civile come volete fare in questo momento non aiuterà di certo a risolvere la situazione ma fornirà un assist prezioso alle forze sovraniste che senza rispetto delle istituzioni e con atti di sciacallaggio mediatico manifestano per raggiungere scopi personali e mettendo a rischio la salute collettiva. Io mi dissocio

  • Giovanna 3 Maggio 2020

    Per questo primo per me caso di pandemia seguo le restrizioni per cercare di allontanare il virus che con mio grande dolore ha tolto la vita a tante persone aspetto con fiducia il vaccino e nel frattempo cerco di non contaminare e di non essere contaminata con uso di mascherina e lavaggio mani

  • Guido Garfagnoli 3 Maggio 2020

    Trovo pazzesco che in un momento tragico come quello che stiamo vivendo (per chi è ancora vivo!) si inciti alla disobbedienza per un asserito principio superiore di libertà individuale: ma avete capito cosa sta succedendo a livello sanitario? Vi siete guardati intorno per valutare quale sia a livello mondiale la catastrofe in atto? Chi è l’imbecille che, nascondendosi magari dietro la memoria di Marco Pannella, ha avuto la brillante idea del proclama? Da vecchio radicale mi sento di affermare che Marco non avrebbe mai approvato l’iniziativa: vi ho sempre sostenuto, ma questa volta mi avete veramente deluso.

  • Umberto 5 Maggio 2020

    Battaglia giusta!

    GIUSTIZIA

  • Umberto 5 Maggio 2020

    Per hé ho svelto cosi

  • Umberto 5 Maggio 2020

    Giustizia!

  • Dario De Simone 11 Maggio 2020

    Finalmente qualcuno si sveglia. Ancora una volta l’esempio deve arrivare dai Radicali ! La storia si ripete.

  • Gianluca Betto 25 Ottobre 2020

    Concordo. Solo se tutti disobbediremo e non chiuderemo palestre e ristoranti allora forse otterremo la libertà che ci vogliono togliere. Che mettano piuttosto delle regole sul distanziamento sui mezzi pubblici. Che evitino il sovraffollamento nei supermercati. Che facciano rispettare i protocolli di di sicurezza senza ipotecare il futuro dei nostri figli e nipoti.

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221
BRUSSELS (Belgio)
Rue du Pépin 54, B-1000