CASO COCCO – PARTITO RADICALE: IL SUO TRASFERIMENTO DA UN PENITENZIARIO SARDO A UNO SICILIANO E’ DI UNA GRAVITA’ INAUDITA. A TEMPO DEBITO CI OCCUPEREMO DEL PROCESSO. PER L’IMMEDIATO CHIEDIAMO AL GARANTE NAZIONALE DEI DETENUTI DI SEGUIRE IL CASO.

Dichiarazione di Maurizio Turco segretario del Partito Radicale 

Ci risulta che le ragioni per le quali il dottor Tomaso Cocco è stato trasferito da un penitenziario sardo a uno siciliano sono note solo a chi ha preso questo provvedimento.

Questo per dire che, proprio perché non sono note le ragioni della deportazione del dott. Cocco dalla Sardegna alla Sicilia, dobbiamo innanzitutto ritenere incomprensibile ed immotivato il trasferimento.

Siccome abbiamo appena affrontato il caso di Beniamino Zuncheddu vogliamo prevenire di dover parlare di un caso Tomaso Cocco.

Chiediamo quindi al Garante nazionale dei detenuti di voler seguire il caso proprio per la particolarità del provvedimento. Sperando che sia solo un caso e non una procedura consolidata.

Leave a reply