APPELLO PER L’ELEZIONE DELL’AVV. GIUSEPPE ROSSODIVITA NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA RAI

Firma l'appello per l'elezione dell'Avv. Giuseppe Rossodivita nel Consiglio di Amministrazione della RAI

Tra pochi giorni la Camera e il Senato dovranno eleggere, sulla base dei curricula presentati da coloro che si sono candidati, quattro componenti del Consiglio di Amministrazione della RAI – Radiotelevisione Italiana Spa.

Vi chiediamo di votare per l’Avv. Giuseppe Rossodivita.

L’Avv. Giuseppe Rossodivita, oltre ad essere un professionista competente e preparato, ha dimostrato, in oltre venti anni di militanza Radicale accanto a Marco Pannella, di essere un militante, tenace e caparbio, della e per la legalità e per la trasparenza.

Dal 1997 è stato legale di Marco Pannella, ed accanto a lui, si è occupato in particolar modo di ideare, coordinare e portare avanti le iniziative legali dei diversi soggetti dell’area Radicale finalizzate a contrastare la costante violazione dei principi e delle norme che mirano a garantire il diritto ad una informazione corretta, obbiettiva, imparziale e completa. Sono molte decine le denunce in tal senso avanzate dall’Avv. Giuseppe Rossodivita davanti all’AGCom – ivi compresa la prima in assoluto ricevuta in materia dall’Autorità nel 1997 e che partecipò all’attivazione del relativo Dipartimento in seno all’AGCom fino ad allora rimasto inattivato, oltreché davanti alla Autorità Giudiziaria Ordinaria.

E proprio nel 1997, con la prima delle denunce presentate per conto di Marco Pannella alla Procura di Roma, riuscì ad ottenere la richiesta di rinvio a giudizio dell’intero Consiglio di Amministrazione della Rai per il reato di abuso d’ufficio, per l’intenzionale violazione da parte della RAI, durante una campagna elettorale, delle norme dirette ad assicurare la presenza di tutti i competitori elettorali, con danno della Lista Pannella.

Ma l’Avv. Giuseppe Rossodivita è anche colui che, da Consigliere regionale del Lazio, fece esplodere, nel 2012 – come ricorda Sergio Rizzo nella prima pagina del libro “Batman & Co.”, Rizzoli ed. – lo scandalo dei fondi elargiti in assenza di controllo, di trasparenza e persino di conoscenza da parte dell’opinione pubblica, ai Gruppi Consiliari Regionali. Un secondo finanziamento pubblico, di dimensioni pari a quelli nazionali, che i Partiti si regalavano nei consigli regionali.

La RAI è stata, da sempre, il luogo dove la ‘spartitocrazia’ ha preso il posto delle leggi, del diritto alla conoscenza e all’informazione realmente pluralista, della democrazia.

Dal dopoguerra ad oggi, qualunque partito o movimento - tranne i Radicali di Marco Pannella- si sia anche solo avvicinato al ‘potere’, ha come prima cosa messo le mani in Rai, per consolidare i risultati elettorali raggiunti attraverso un utilizzo privatistico dell’informazione della concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo.

Rai al servizio privato dei Partiti, altro che Rai come servizio pubblico.

Oggi ci sono un nuovo Parlamento e il cd. “Governo del cambiamento”, la sfida che lanciamo con questo appello è di dimostrare di essere davvero cambiamento, con comportamenti altri da quelli ‘spartitocratici’ che hanno caratterizzato decenni di nomine in RAI.

Vi chiediamo di non mettere in Rai i vostri amici, per garantirvi una RAI al vostro servizio e non al servizio del Paese, Vi chiediamo di votare chi, come l’Avv. Giuseppe Rossodivita, ha già dimostrato di sapere e di saper fare, nell’interesse del Paese e della collettività.

Massimo BORDIN, Furio COLOMBO, Monica Frassoni, Rita BERNARDINI, Antonella CASU, Sergio D'ELIA, Maurizio TURCO, Matteo ANGIOLI, Marco BELTRANDI, Maurizio BOLOGNETTI, Antonio CERRONE, Deborah CIANFANELLI, Maria Antonietta FARINA, Mariano GIUSTINO, Giuseppe ROSSODIVITA, Irene TESTA, Valter VECELLIO, Elisabetta ZAMPARUTTI.

**your signature**

Firma

Condividi:

   

Tra pochi giorni la Camera e il Senato dovranno eleggere, sulla base dei curricula presentati da coloro che si sono candidati, quattro componenti del Consiglio di Amministrazione della RAI – Radiotelevisione Italiana Spa.

 

Vi chiediamo di votare per l’Avv. Giuseppe Rossodivita.

 

L’Avv. Giuseppe Rossodivita, oltre ad essere un professionista competente e preparato, ha dimostrato, in oltre venti anni di militanza Radicale accanto a Marco Pannella, di essere un militante, tenace e caparbio, della e per la legalità e per la trasparenza.

 

Dal 1997 è stato legale di Marco Pannella, ed accanto a lui, si è occupato in particolar modo di ideare, coordinare e portare avanti le iniziative legali dei diversi soggetti dell’area Radicale finalizzate a contrastare la costante violazione dei principi e delle norme che mirano a garantire il diritto ad una informazione corretta, obbiettiva, imparziale e completa. Sono molte decine le denunce in tal senso avanzate dall’Avv. Giuseppe Rossodivita davanti  all’AGCom – ivi compresa la prima in assoluto ricevuta in materia dall’Autorità nel 1997 e che partecipò all’attivazione del relativo Dipartimento in seno all’AGCom fino ad allora rimasto inattivato, oltreché davanti alla Autorità Giudiziaria Ordinaria.

 

E proprio nel 1997, con la prima delle denunce presentate per conto di Marco Pannella alla Procura di Roma, riuscì ad ottenere la richiesta di rinvio a giudizio dell’intero Consiglio di Amministrazione della Rai per il reato di abuso d’ufficio, per l’intenzionale violazione da parte della RAI, durante una campagna elettorale, delle norme dirette ad assicurare la presenza di tutti i competitori elettorali, con danno della Lista Pannella.

 

Ma l’Avv. Giuseppe Rossodivita è anche colui che, da Consigliere regionale del Lazio, fece esplodere, nel 2012 – come ricorda Sergio Rizzo nella prima pagina del libro “Batman & Co.”, Rizzoli ed. – lo scandalo dei fondi elargiti in assenza di controllo, di trasparenza e persino di conoscenza da parte dell’opinione pubblica, ai Gruppi Consiliari Regionali. Un secondo finanziamento pubblico, di dimensioni pari a quelli nazionali, che i Partiti si regalavano nei consigli regionali.

 

La RAI è stata, da sempre, il luogo dove la ‘spartitocrazia’ ha preso il posto delle leggi, del diritto alla conoscenza e all’informazione realmente pluralista, della democrazia.

 

Dal dopoguerra ad oggi, qualunque partito o movimento  – tranne i Radicali di Marco Pannella- si sia anche solo avvicinato al ‘potere’, ha come prima cosa messo le mani in Rai, per consolidare i risultati elettorali raggiunti attraverso un utilizzo privatistico dell’informazione della concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo.

 

Rai al servizio privato dei Partiti, altro che Rai come servizio pubblico.

 

Oggi ci sono un nuovo Parlamento e il cd. “Governo del cambiamento”, la sfida che lanciamo con questo appello è di dimostrare di essere davvero cambiamento, con comportamenti altri da quelli ‘spartitocratici’ che hanno caratterizzato decenni di nomine in RAI.

 

Vi chiediamo di non mettere in Rai i vostri amici, per garantirvi una RAI al vostro servizio e non al servizio del Paese, Vi chiediamo di votare chi, come l’Avv. Giuseppe Rossodivita, ha già dimostrato di sapere e di saper fare, nell’interesse del Paese e della collettività.

 

Massimo BORDIN, Furio COLOMBO, Monica FRASSONI, Rita BERNARDINI, Antonella CASU, Sergio D’ELIA, Maurizio TURCO, Matteo ANGIOLI, Marco BELTRANDI, Maurizio BOLOGNETTI, Antonio CERRONE, Deborah CIANFANELLI, Maria Antonietta FARINA, Mariano GIUSTINO, Giuseppe ROSSODIVITA, Irene TESTA, Valter VECELLIO, Elisabetta ZAMPARUTTI.

FIRME
370 Flavia Mezja Lug 18, 2018
369 Anna Bellamacina Lug 08, 2018
368 Stefano Fragasso Lug 08, 2018
367 dzhumadil dairov Lug 05, 2018
366 Mauro Barindi Lug 05, 2018
365 GIOVANNI MELONE Lug 04, 2018
364 antonio lanzuise Lug 04, 2018
363 Paolo Zadra Lug 04, 2018
362 Eliano Cruciani Lug 04, 2018
361 Marilena Valerio Lug 04, 2018
360 Roberto Guglielmi Lug 03, 2018
359 caterina genta Lug 03, 2018
358 Carlo Pontesilli Lug 03, 2018
357 Claudio Giuseppe Scaldaferri Lug 03, 2018
356 Giuseppe Maria Matina Lug 03, 2018
355 Emiliano Silvestri Cecinelli Lug 01, 2018
354 Emilia Merzetti Lug 01, 2018
353 Gianandrea Ubiali Lug 01, 2018
352 Antonio Di Nicola Giu 30, 2018
351 Carlo Fattinnanzi Giu 30, 2018
350 massimo bernabei Giu 30, 2018
349 Marco Tersigni Giu 30, 2018
348 Fabio Rufini Giu 29, 2018
347 Filippo Serafini Giu 29, 2018
346 giampaolo guasti Giu 29, 2018
345 Noemi Di Censo Giu 29, 2018
344 Beatrice Abbatiello Giu 29, 2018
343 Emanuele Bonanni Giu 29, 2018
342 Raffaello D'Ambrosio Giu 28, 2018
341 NADIA FRANCI Giu 28, 2018
340 Gian Domenico Caiazza Giu 28, 2018
339 angelina gerbasio Giu 28, 2018
338 PATRIZIA TRENTINI Giu 28, 2018
337 Paolo Forlì Giu 28, 2018
336 Antonella Sforza Giu 28, 2018
335 enrica caferri Giu 28, 2018
334 Michele Spina Giu 27, 2018
333 Deborah Cianfanelli Giu 27, 2018
332 adriano de cupis Giu 27, 2018
331 Lucia Basile Giu 27, 2018
330 Paola Marazzi Giu 27, 2018
329 Annamaria Pacifico Giu 27, 2018
328 ALBERTO CECCOLINI Giu 27, 2018
327 Adriana Arena Giu 27, 2018
326 MARCO FORNARI Giu 27, 2018
325 Maria Grazia Criscuoli Giu 27, 2018
324 antonio grioli Giu 27, 2018
323 Norberto Capriolo Giu 27, 2018
322 Ida Rossodivita Giu 27, 2018
321 Nilo Nutarelli Giu 27, 2018