Dichiarazione di Maurizio Turco, Presidenza del Partito Radicale:

Su un totale di 9.994 sentenze emesse dalla Corte europea dei diritti dell’Uomo e non recepite da parte dei 47 paesi membri del Consiglio d’Europa, 2.219 sono quelle che riguardano l’Italia (quasi una su cinque), seguono la Russia con 1.540 sentenze e la Turchia con 1.342 sentenze.

E delle 2.219 non recepite ben 2.105 necessitano di azioni immediate o cambiamenti profondi del Diritto.

È semplicemente vergognoso che l’Italia non rispetti le sentenze della Corte europea dei diritti dell’Uomo che sanziona le violazioni dell’omonima convenzione, che l’Italia ha sottoscritto e si è impegnata a rispettare.

D’altronde cosa aspettarsi da una democrazia reale?