Nel chiuso di una stanza il M5S ha legittimamente deciso di chiudere Radio Radicale e quindi impedire che la decisione fosse sottoposta al voto pubblico dell’aula.
In questo momento chiediamo a chi verrà raggiunto da questo messaggio di dare forza alla lotta per la vita di Radio Radicale iscrivendosi al Partito Radicale andando su iscrizione.partitoradicale.it
Ci appelliamo a chi può farlo di mettere a disposizione di Radio Radicale le risorse necessarie per avere il tempo utile a mettere in sicurezza il servizio pubblico di Radio Radicale e del suo archivio.
A chi fa finta di non averlo capito ricordiamo che la lista Pannella e tutti i soci proprietari di Radio Radicale hanno rinunciato al loro legittimo utile, proprio di una impresa, per realizzare le trasmissioni proprie del servizio pubblico non coperte dalla convenzione per la trasmissione delle sole sedute del parlamento.
Siamo nati, cresciuti e vissuti avendo quale priorità l’interesse del paese e non quello del partito. A chi ci vuole trascinare nella subcultura del vaffa noi continueremo a rispondere spes contra spem.