BYTEDANCE E HUAWEI LAVORANO A STRETTO CONTATTO CON PCC NELLO XINJIANG

Pechino – Secondo un rapporto pubblicato giovedì, giganti della tecnologia cinesi, tra cui Bytedance – società madre di TikTok – e Huawei, lavorano a stretto contatto con il Partito comunista cinese per censurare e sorvegliare i musulmani uiguri nella regione occidentale dello Xinjiang in Cina.

Nuove prove di collegamenti tra l’apparato di sicurezza e le più grandi società technologiche cinesi arrivano pochi giorni dopo la chiusura dell’account di una adolescente americana da parte di TikTok, perché aveva cercato di evidenziare le violazioni dei diriitti umani nello Xinjiang in un video che appariva inizialmente come un tutorial di trucco.

Dopo una diffusa condanna per la censura di una americana, TikTok ha fatto un passo indietro e riattivato l’account della diciassettenne di New Jersey.

https://www.smh.com.au/world/asia/tiktok-s-owner-is-helping-china-s-campaign-of-repression-in-xinjiang-report-finds-20191129-p53fcs.html