Referendum – Partito Radicale: dopo due anni di propaganda goebbelsiana si stringono i tempi del voto per continuare ad impedire il dibattito sul taglio dei parlamentari.

Dichiarazione di Maurizio Turco e Irene Testa, Segretario e Tesoriere del Partito Radicale:

Sul taglio dei parlamentari sono due anni che i cittadini assistono inermi ad una propaganda più di tipo goebbelsiano che orwelliano.

E ieri il Governo, potendo decidere di convocare il referendum entro tra la fine di marzo e la prima domenica di giugno, ha deciso la data più ravvicinata: il 29 marzo.

Chiediamo al Presidente della Repubblica di convocare al più presto la consultazione referendaria; la commissione parlamentare di vigilanza RAI adotti al più presto il regolamento della campagna tenendo a bada un concetto fondamentale: i dibattiti (dibattiti!) devono andare in onda nelle ore di massimo ascolto; l’AgCom difenda con tutte le armi a sua disposizione il diritto dei cittadini a conoscere per decidere.

Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *