IL MEGAFONO GLOBALE DI PECHINO: l’espansione dell’influenza mediatica del Partito Comunista Cinese dal 2017 ad oggi.

“Making the Foreign Serve China” (“Far Servire la Cina dagli Stranieri”) era una delle strategie privilegiate del Presidente Mao, incarnata dalla sua decisione negli anni ’30 di concedere l’accesso al giornalista americano Edgar Snow. Il libro che ne fu risultato, Red Star Over China, è stato determinante nel vincere la simpatia occidentale per i comunisti, i quali descriveva come progressisti e antifascisti.

Dopo la crisi di Tiananmen del 1989, questa strategia fu ripresa dall’Ufficio per la Propaganda Estera del Governo cinese, istituito nel 1991 con l’obiettivo di aumentare l’influenza e l’offensiva di propaganda della RPC all’estero con investimenti sempre maggiori dal 2007 in poi, fin quando non è arrivato al potere Xi Jinping. Più ambiziosi dei suoi predecessori e tornando fermamente alla linea di Mao, ha portato la strategia di propaganda esterna a un livello mai visto prima, definendo il campo dell’informazione (da intendersi come propaganda) come una delle tre “armi magici” del Partito Comunista Cinese nel diventare un leader della Globalizzazione 2.0.

Il 15 gennaio 2020, Freedom House ha pubblicato il rapporto speciale “IL MEGAFONO GLOBALE DI PECHINO: L’ESPANSIONE DELL’INFLUENZA MEDIATICA DEL PARTITO COMUNISTA CINESE DAL 2017 AD OGGI” a cura di Sarah Cook. Il rapporto raccoglie le strategie principali utilizzate da Pechino per migliorare la sua immagine nel mondo attraverso investimenti intensivi sui media tradizionali e nuovi, e combattendo al contempo qualsiasi voce dissenziente o critica, ovunque si trovi.

Il rapporto originale di Freedom House (in lingua inglese) è disponibile qui: https://freedomhouse.org/report/special-reports/beijings-global-megaphone-china-communist-party-media-influence-abroad

La traduzione (non-ufficiale) del rapporto in Italiano a cura di Laura Harth è disponibile qui: Il megafono globale di Pechino

1 Comment

  • vincenzo 2 Febbraio 2020

    Bene! Oggi ci sono nelle cine (pannellla dice) , milioni di infettati dal virus, col focolaio principale di HongKong – virus della liberta’. Quale migliore occasione di ‘inventarsi’ un virus?… ecc. ecc. e vediamo la risposta che ottiene mediaticamente. Buongiorno e buona fortuna.

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221