Il debole cessate il fuoco sul Nagorno-Karabakh

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite António Guterres ha accolto con favore l’accordo su un cessate il fuoco nella zona di conflitto del Nagorno-Karabakh dopo i colloqui tenuti in Russia ed annunciato dai Ministri degli Esteri della Federazione Russa, dell’Azerbaigian e dell’Armenia

Il Segretario Generale ha inoltre accolto con favore l’impegno di Armenia e Azerbaigian ad avviare negoziati sostanziali sotto gli auspici dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), attraverso il suo Gruppo di Minsk. Francia, Russia e Stati Uniti presiedono il Processo di Minsk dell’OSCE, che promuove la risoluzione pacifica del conflitto del Nagorno-Karabakh. Nonostante cio’, accuse reciproche tra i due Paesi contendenti affievoliscono le speranza riposte nel cessate il fuoco. I due Paese sono stati richiamati dalla Federazione russa a rispettare il cessate il fuoco sul Nagorno-Karabakh, internazionalmente riconosciuto come parte dell’Azerbaigian. Gli attori in campo sono piu’ di uno su questo storico conflitto. Il Presidente 

azero Aliyev ha detto che il processo di pace potrebbe iniziare solo se la Turchia fosse inclusa nei colloqui di mediazione, a lungo guidati da Russia, Francia e Stati Uniti. I Ministri degli Esteri russo e turco hanno convenuto per telefono che una risoluzione pacifica fosse l’unica opzione mentre crescono i timori che le due grandi potenze regionali possano essere risucchiate in un conflitto che si sta combattendo vicino agli oleodotti azeri che trasportano gas e petrolio ai mercati internazionali. 

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221