La Cina accusa gli USA di destabilizzare il Tibet

La Repubblica Popolare cinese ha accusato gli Stati Uniti di cercare di destabilizzare il Tibet, dopo che l’amministrazione Trump ha nominato un Alto funzionario per i diritti umani come coordinatore speciale per le questioni tibetane.

Si tratta di Robert Destro, Sottosegretario di Stato per la democrazia, i diritti umani ed il lavoro, che “guiderà gli sforzi degli Stati Uniti per promuovere il dialogo tra la Repubblica popolare cinese e il Dalai Lama o i suoi rappresentanti; proteggere l’identità religiosa, culturale e linguistica unica dei tibetani; e premere affinché i loro diritti umani vengano rispettati ”. Per la Cina, “Gli affari del Tibet sono affari interni della Cina che non consentono interferenze straniere”, ha detto Zhao Lijian, portavoce del Ministero degli Esteri cinese. L’appuntamento arriva in un momento in cui le relazioni USA-Cina sono scese al punto più basso da decenni su una serie di questioni, tra cui il commercio, Taiwan, i diritti umani, il Mar Cinese Meridionale e il coronavirus. Il segretario di Stato americano Mike Pompeo aveva affermato durante l’estate che gli Stati Uniti avrebbero limitato i visti per alcuni funzionari cinesi coinvolti nel blocco dell’accesso diplomatico al Tibet e coinvolti in “violazioni dei diritti umani”,  aggiungendo che Washington ha sostenuto “una significativa autonomia” per il Tibet.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221
BRUSSELS (Belgio)
Rue du Pépin 54, B-1000