CARCERI – PARTITO RADICALE : AUMENTANO I CONTAGI E SUI TAVOLI DEI PROCURATORI PENDE LA NOSTRA DENUNCIA PER EPIDEMIA COLPOSA NEI CONFRONTI DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA.

In occasione della “prima ondata” avevamo denunciato presso tutte le Procure della Repubblica il Ministro della Giustizia Bonafede e il capo del DAP pro tempore per epidemia colposa in ragione della gestione delle carceri.

Oggi, con la seconda ondata, i numeri dei contagi nelle carceri crescono come nel resto del Paese.

Che ne è della denuncia?

2 Comments

  • romualdo gambini 29 Ottobre 2020

    come mai non si parla piu di indulto ho amnistia come pensano di riportare le carceri in sicurezza

  • gilberto 15 Novembre 2020

    Buongiorno a tutti Voi.Nelle carceri italiane non esistono evidenziati,positivi,esistenziali ma,solo esiziali liberi arbitri,sopprusi e abusi.Questa la premessa.Vorrei tanto capire qual è il vero sentire dell’umanità dei nostri governanti,non ultimoquello di alcuni giudici,spesso intenti in discorsi pubblici che definirei dei concioni dove si riempiono la bocca con parole come la civiltà,il diritto e la legalità,che in verità dovrebbero essere veramente i capisaldi del nostro Paese
    dove gli ultimi non dovrebbero essere mai abbandonati.Quante belle frasi ho sentito proferire dai media e dai soliti saccenti opinionisti sul tema delle carceri e l’eugenetica attaad una palingenesi migliorativa e strutturale che darebbe ai detenuti la possibilità di riprendere le briglie della loro vita.Un problema questo che si potrebbe dire quasi insolubile come può esserlo un’aporia,solo parole e parole,un profluvio di vocaboli senza senso gettati lì senza un concreto prosieguo,ed essendo io polemico per natura penso che a causa di questo virus oggi il fluire normale della nostra vita è diventato un caos dove quasi nulla ha più il minimo senso se non il forte sentore che suscita il surreale.Le condizioni disumane del carcere non si dovrebbero perpetuare (ab aeternum)anche se per alcuni opportunisti questa condizione rimane una pia illusione,oggi non è più fattibile nè pensabile ma del tutto fuori dell’icasticità.Poiché di veramente rappresentativo ‘dovrebbe’esseci solo il popolo sovrano che era gia stato illuminato da persone che ci sono ben cognite da qualche secolo.è giunta l’ora (assai tardiva) di farla finita con le false eco mediatiche e consorterie partitocratiche dei vari e corrotti politici.è tempo di far tacere-anzi-direi meglio di allontanare definitivamente tutti i politici indegni di rivestire quella carica.Personaggi marcescibili che non sanno neppure fruire,grammaticalmente inteso, del nostro dolce ed iniguagliabile idioma,figuriamoci poi quando tentano di esprimersi in altre lingue,specialmente in inglese.La cultura per questi poveri di spirito che sanno solo calcare le onde dell’opportunismo,ha tutt’altra dimensione ma tant’è che costoro ancora oggi,per colpa assolvibile di una massa di capre,continuano a rappresentare in ambedue le camere del nostro Parlamento una considerevole fetta del nostro bel Paese.Centinaia di migliaia di persono detenute o meno hanno fame di giustizia,e sono certo che se la giustizia di un Paese non funziona lo stesso paese non funziona.Le carceri stanno scoppindo in tutti i settori e in tutti i sensi,ma rispetto a questo mio sentore oggi esiste una differenza tra la massa di allora e quella odierna.In somma sostanza,vuol dire che i detentori d’insipienza sono molti di meno,quindi questa ignoranza non la fa più da padrona.Non so per quanto tempo ancora,nelle carceri,si potrà andare avanti con questo stillicidio autoritario,con questa inesistente disumana attenzione di chi ha il potere che adopera contro i più deboli,con questa diversificazione di caratteri per la quale gli inermi debbano sempre soccombere ai più forti,alle potenti caste,ai retaggi più influenti.Attenzione burocrati senza scrupoli che pensate solo ai vostri tornaconti e spesso alle private vendette poiché totalmente eslegi dalle leggi e,intenti ad accomulare denari e potere.Attenzione,vocabolo sopraccitato,non è una minaccia o sia intesa tale per chi si troverà a leggere questa nota come sovversiva.Questo scitto verte semplicemente ad un concetto con cognizione di fatto che il sottoscritto vive tutti i giorni al di là del muro che voi potenti,che vi credete imperituri,avete eretto per sentirvi più onesti degli altri e,al di sopra degli altri.Egregi signori è più che certo che il filo della pazienza di milioni di persone(detenute o meno) si fa sempre più rastremato sino a terminare la prostrazione coercizzata da voi,come più sottile è divenuto l’intelletto di una miriade di giovani che si sono stancati di fare le pecore.Vi dico ancora di fare attenzione,politici ben consci del male che fate,che sta fermentando nei tini dell’odio poiché non credo sia più possibile procrastinare oltre il gioco delle parti di chi sta al potere e di chi invece deve solo subire tutto queto.Non avete più in mano le redini per la doma atte a dressare la ‘bestia’ che state creando. Cordiali salutio Gilberto Popolo.

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221
BRUSSELS (Belgio)
Rue du Pépin 54, B-1000