L’Iran annuncia l’inizio di arricchimento di uranio in violazione del patto nucleare

L’Iran ha annunciato l’inizio di arricchimento dell’uranio fino al 20% in un impianto nucleare sotterraneo, un breve passo tecnico verso livelli di armamento del 90%. Si colloca in un contesto di crescenti tensioni con gli Stati Uniti e segna la più grande violazione dell’accordo nucleare del 2015 che il Paese mediorientale ha siglato con diversi altri Paesi.

L’ormai ex Presidente Donald Trump ha ritirato unilateralmente gli Stati Uniti dall’accordo nucleare iraniano con le potenze mondiali nel 2018. Da allora si sono verificati una serie di incidenti sempre più gravi tra i due Paesi. Il Parlamento iraniano ha recentemente approvato un disegno di legge, poi approvato da un organo di controllo costituzionale, che mira a far pressione sull’Europa affinché fornisca un alleggerimento delle sanzioni. Serve anche come pressione in vista dell’insediamento del Presidente eletto Joe Biden, che si è detto disposto a rientrare nell’accordo nucleare. L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) non ha confermato immediatamente l’annuncio dell’Iran, ma ha confermato che Teheran aveva intenzione di compiere questo passo.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221
BRUSSELS (Belgio)
Rue du Pépin 54, B-1000