Le riforme del Consiglio di Sicurezza devono riflettere le realtà del 21° secolo

Il Presidente dell’Assemblea Generale, ad una riunione informale sui negoziati intergovernativi sulla riforma del Consigli di Sicurezza, ha sottolineato l’importanza dell’efficacia e dell’efficienza per tutti gli organi delle Nazioni Unite in modo che l’Organizzazione possa fornire risultati per le persone in tutto il mondo. “Questo, naturalmente, include il lavoro del Consiglio di Sicurezza, un organo principale dell’ONU, con la responsabilità primaria del mantenimento della pace e della sicurezza internazionale, una missione centrale delle Nazioni Unite”. 

Nelle sue osservazioni, il Presidente dell’Assemblea Generale ha sostenuto che è fondamentale che qualsiasi riforma del Consiglio di sicurezza rifletta le realtà del 21° secolo. “L’attuazione delle decisioni del Consiglio, e la sua stessa legittimità, potrebbero essere migliorate se il Consiglio fosse riformato per essere più rappresentativo, efficace, efficiente, responsabile e trasparente”. Ha anche ricordato i cinque gruppi identificati nella decisione 62/557 dell’Assemblea Generale sulle riforme. I gruppi comprendono: le categorie di membri; la questione del veto; la rappresentanza regionale; le dimensioni di un Consiglio di sicurezza allargato e i suoi metodi di lavoro; e la relazione tra l’Assemblea Generale e il Consiglio di sicurezza.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221