Giovanni Maria Flick, Presidente Emerito della Consulta, inserisce l’incertezza creata dalla pronuncia costituzionale sulla prescrizione

«Da una parte il governo che introduce di continuo regole con strumenti impropri come i dpcm. Dall’altra la magistratura che a volte altera le regole del processo e, nell’ultimo libro, sembra concedersi abusi impensabili». In un quadro già allarmante di crisi della legge, Giovanni Maria Flick inserisce l’incertezza creata dalla pronuncia costituzionale sulla prescrizione causa covid: «Avrei preferito fosse ribadito il principio di irretroattività della legge penale». Nell’intervista, il Presidente emerito specifica senza mezzi termini che “Voglio però parlare di crisi della legge e della giustizia. Mi pare un problema urgente da risolvere. Altrimenti la giustizia sarà la terra dell’incognito, dell’incertezza. E dunque della contraddizione più stridente di tutte, per il diritto. Che invece richiede una ragionevole prevedibilità dell’esito e una ragionevole durata del processo».

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221
BRUSSELS (Belgio)
Rue du Pépin 54, B-1000