Una nuova epidemia di Ebola dichiarata nel sud della Guinea

Le autorità sanitarie della Guinea hanno dichiarato un focolaio di Ebola in una comunità rurale nel sud del paese, con almeno sette persone infettate, tre delle quali sono morte. Questa è la prima volta che la malattia è stata segnalata nel paese dall’epidemia mortale del 2014-2016 in Africa occidentale, che ha causato oltre 11.000 morti. 

Secondo l’Agenzia sanitaria dell’ONU, i casi, che sono stati confermati dal laboratorio nazionale, si sono verificati a Gouéké nella prefettura di N’Zerekore, nel sud della Guinea. La Guinea è stato uno dei tre paesi più colpiti nell’epidemia di Ebola dell’Africa occidentale del 2014-2016, la più grande da quando il virus è stato scoperto nel 1976. L’epidemia, che ha visto circa 28.000 casi, tra cui 11.000 morti, è iniziata in Guinea e poi si è spostata attraverso i confini terrestri in Sierra Leone e Liberia. Il personale dell’OMS è già sul posto, assistendo la sorveglianza, la prevenzione delle infezioni e gli sforzi di controllo. Poiché l’epicentro dell’attuale epidemia si trova in una zona di confine, l’OMS sta anche lavorando con le autorità sanitarie di Liberia e Sierra Leone per intensificare la sorveglianza comunitaria dei casi nei loro distretti di confine, oltre a rafforzare la loro capacità di testare i casi e condurre la sorveglianza nelle strutture sanitarie.  L’OMS sta anche raggiungendo la Costa d’Avorio, il Mali, il Senegal e altri paesi a rischio nella regione, ha detto l’agenzia.  

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221