Esperti indipendenti ONU esortano il Presidente Biden sull’abolizione della pena di morte negli Stati Uniti

Il Presidente Biden dovrebbe fare tutto ciò che è in suo potere per porre fine alle esecuzioni nel braccio della morte negli Stati Uniti. L’appello arriva dopo una ripresa delle esecuzioni federali negli Stati Uniti nell’ultimo anno della Presidenza di Donald Trump, in cui 13 persone sono state messe a morte.

Nel loro appello alla Casa Bianca, gli Esperti ONU hanno insistito che la pena di morte non ha “alcun valore deterrente e non può essere conciliata con il diritto alla vita”. Hanno sostenuto che la punizione è “intrinsecamente imperfetta” e colpisce in modo sproporzionato gli afro-americani e le persone che vivono in povertà. Prima di invitare il signor Biden a concedere clemenza a 48 persone, molte delle quali nel braccio della morte da un decennio o più, hanno affermato che anche le garanzie del giusto processo sono state violate dalla pratica. “Esortiamo inoltre il Presidente, così come i Membri del Congresso, a sostenere fortemente gli sforzi legislativi per abolire formalmente la pena di morte a livello federale”. Nel loro appello per misure concrete per fermare la pratica, gli Esperti hanno esortato i legislatori a considerare il collegamento dei finanziamenti federali alle condanne alternative e a vietare la vendita e il trasporto delle sostanze chimiche utilizzate nelle iniezioni letali. Anche se 108 paesi hanno abolito la pena capitale, il 60% della popolazione mondiale vive nei 48 paesi che la mantengono, come Cina, India e Iran.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221