I leader mondiali chiedono un nuovo Trattato Internazionale per migliorare la risposta alle pandemie

Un gruppo di leader mondiali si è unito al Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) nel richiedere un Trattato Internazionale per migliorare la preparazione e la risposta alle pandemie sulla scia del COVID-19, per il bene delle generazioni future.

In un articolo congiunto, i firmatari hanno affermato che la pandemia di Coronavirus è stata un “chiaro e doloroso promemoria che nessuno è al sicuro finché tutti non sono al sicuro” e che “ci saranno altre pandemie e altre grandi emergenze sanitarie”. “La domanda non è se, ma quando. Insieme, dobbiamo essere meglio preparati a prevedere, prevenire, rilevare, valutare e rispondere efficacemente alle pandemie in modo altamente coordinato”, hanno affermato. L’obiettivo principale del Trattato, che sarebbe radicato nella Costituzione dell’OMS, sarebbe quello di promuovere un approccio globale per rafforzare le capacità nazionali, regionali e globali e la resilienza a future pandemie. Con il Direttore Generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, i leader che hanno firmato finora rappresentano Albania, Cile, Costa Rica, Consiglio europeo, Figi, Francia, Germania, Grecia, Indonesia, Italia, Kenya, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Repubblica di Corea, Romania, Ruanda, Senegal, Serbia, Sud Africa, Spagna, Thailandia, Trinidad e Tobago, Tunisia, Regno Unito e Ucraina. Per il Direttore Generale dell’OMS, il Trattato rafforzerà l’attuazione del Regolamento sanitario internazionale (RSI) e fornirà un quadro per la cooperazione e la solidarietà internazionale. Ha infine dichiarato che alla fine saranno gli Stati membri a decidere. 

“Come un tale Trattato viene sviluppato e come si presenta, e se viene ratificato, è una questione che riguarda i nostri Stati membri – le nazioni del mondo”.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221
BRUSSELS (Belgio)
Rue du Pépin 54, B-1000