L’Unione europea e le Nazioni Unite hanno copresieduto la quinta conferenza di Bruxelles su “Sostenere il futuro della Siria e della regione”

La conferenza è riuscita a mobilitare gli aiuti ai siriani all’interno del paese e nei paesi vicini, anche per le comunità ospitanti, attraverso impegni per un totale di 5,3 miliardi di euro per il 2021 e oltre. Negli ultimi 10 anni, l’Unione europea e i suoi Stati membri sono stati i maggiori fornitori di aiuti alla Siria, con quasi 25 miliardi di euro erogati dall’inizio della crisi.

Bruxelles V è stata un’opportunità per riunire tutti gli attori rilevanti per affrontare efficacemente l’attuale situazione in Siria, offrire un sostegno continuo agli sforzi delle Nazioni Unite per una soluzione politica globale al conflitto siriano, mobilitare il sostegno finanziario necessario per la Siria e i paesi vicini che ospitano i rifugiati siriani, nonché proseguire e approfondire il nostro dialogo con la società civile.

La conferenza ha anche sottolineato l’importanza della solidarietà dimostrata dai paesi e dalle comunità ospitanti in Libano, Giordania e Turchia, così come da altri paesi ospitanti nella regione come l’Egitto e l’Iraq, sottolineando le sfide che devono affrontare nel medio e lungo termine.

Per approfondire clicca qui

1 Comment

  • Nadia 4 Aprile 2021

    Buongiorno io sono una mamma di un detenuto a san vittore psichiatrico da anni lo volevo salvare dalla droga lo hanno condannato per 3 anni 6 mesi per niente un maricialo di carabinieri mia obbligata a denunciare mio figlio per mi chiede soldi io li davo soldi con la mia volontà perché quando lo vedo piangere chi sta male li davo soldi no mi chiede tanto lui sta scontando una pena ingiustamente detenuti lo trattano male lo picchiano troppo fragile anche le agenti penitenziaria lo trattano male lo spostano sempre per tutelarlo lo mettono in cella a rischio ma vi pare giusto un chi sta male soffre del la sua malattia deve stare in carcere ho fatto 4 istanza al giudice di sorveglianza no vole mandarlo a casa da l ordine al carcere di mandarlo in una comunità terapeutica fino adesso non hanno trovato nulla perché mi dicono che non hanno soldi per pagare la comunità terapeutica e deve stare li a sufrire il pestaggio di detenuti che li fregano tutto e lui no poi reagire perché ha paura chi lo picchiano mio figlio ha bisogno di aiuto grazie

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221