I tassi di incarcerazione in Europa continuano a diminuire: pubblicazione delle statistiche penali annuali del Consiglio d’Europa

Il tasso complessivo di incarcerazione, ovvero il numero di detenuti ogni 100.000 abitanti, ha continuato a diminuire leggermente in Europa durante il 2020, secondo le statistiche penali annuali del Consiglio d’Europa (SPACE) sulla popolazione carceraria per il 2020. Al 31 gennaio 2020, c’erano 1.528.343 detenuti in 51 amministrazioni penitenziarie (su 52) degli Stati membri del Consiglio d’Europa, il che corrisponde a un tasso di popolazione carceraria europea di 103,2 detenuti per 100.000 abitanti. Nelle 50 amministrazioni penitenziarie per le quali sono disponibili dati sia per il 2019 che per il 2020 questo tasso è sceso da 106,1 a 104,3 detenuti per 100.000 abitanti (-1,7%). Nel complesso, la densità carceraria in Europa è rimasta stabile: c’erano 90,3 detenuti ogni 100 posti disponibili nelle carceri rispetto agli 89,5 detenuti ogni 100 posti del 2019. Quattordici amministrazioni penitenziarie hanno riportato una densità carceraria superiore a 100 detenuti ogni 100 posti – un indicatore di sovraffollamento – un’amministrazione in meno rispetto al 2019. Il sovraffollamento complessivo era più grave – al 31 gennaio – in Turchia (127 detenuti per 100 posti disponibili), Italia (120), Belgio (117), Cipro (116), Francia (116), Ungheria (113) Romania (113), Grecia (109), Slovenia (109) e Serbia (107).

Per approfondire clicca qui

Paesi con il più alto numero totale di detenuti

Paesi con più detenuti che posti disponibili nelle prigioni (sovraffollamento)

Paesi con il più alto tasso di popolazione carceraria

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221