Nessun accordo per raggiungere l’obiettivo di 1,5˚C dell’Accordo di Parigi senza il G20

Il Segretario Generale dell’ONU ha denunciato che “Il mondo ha urgentemente bisogno di un impegno chiaro e inequivocabile per l’obiettivo di 1,5 gradi dell’Accordo di Parigi da parte di tutte le nazioni del G20″, dopo che il gruppo non è riuscito a trovare un accordo sulla formulazione degli impegni chiave del cambiamento climatico durante la loro recente riunione ministeriale su ambiente, clima ed energia. Il Segretario Generale ha ricordato che la scienza indica che per raggiungere questo “obiettivo ambizioso, ma raggiungibile”, il mondo deve raggiungere la neutralità del carbonio prima del 2050 e tagliare le emissioni pericolose di gas serra del 45% entro il 2030 dai livelli del 2010. “Ma siamo molto fuori strada”, ha avvertito. A meno di 100 giorni dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul clima COP 26 del 2021, un incontro cruciale che si terrà a Glasgow alla fine di ottobre, Guterres ha esortato tutti i leader del G20 e di altri paesi a impegnarsi a raggiungere lo zero netto entro la metà del secolo, a presentare piani nazionali sul clima più ambiziosi per il 2030 e a realizzare politiche e azioni concrete allineate con un futuro zero netto. Queste includono l’eliminazione del carbone dopo il 2021, l’eliminazione graduale dei sussidi ai combustibili fossili e l’accordo su una soglia minima internazionale per il prezzo del carbonio, come proposto dal Fondo Monetario Internazionale (FMI). I ministri del G20, che si sono incontrati a Napoli dal 23 al 25 luglio, non sono riusciti a trovare un linguaggio comune su due questioni controverse relative all’eliminazione del carbone e all’obiettivo di 1,5 gradi, che ora dovranno essere discusse al vertice del G20 a Roma in ottobre, appena un giorno prima che inizi la COP 26.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221