Carenza di fondi senza precedenti’ per 7 milioni di persone che affrontano la fame in Etiopia

Il Programma Alimentare Mondiale (WFP) sta affrontando un deficit di finanziamento senza precedenti di 426 milioni di dollari per le sue operazioni in Etiopia, mentre l’agenzia delle Nazioni Unite sta aumentando le consegne per soddisfare i bisogni di 12 milioni di persone quest’anno.

Questo mese, il WFP ha iniziato a fornire assistenza di emergenza alle comunità nelle regioni che confinano con il Tigray devastato dalla guerra. Finora, il conflitto ha costretto 300.000 persone ad abbandonare le loro case e 1,7 milioni nelle province vicine di Afar e Amhara.  In coordinamento con le autorità del governo federale e regionale etiope, l’obiettivo è di raggiungere 530.000 persone in Afar e 250.000 persone in Amhara. L’operazione si intensificherà man mano che i bisogni aumenteranno e i finanziamenti saranno ricevuti. Nel Tigray, la sicurezza alimentare continua a peggiorare e il WFP e i suoi partner stanno lottando per scalare e soddisfare i bisogni alimentari urgenti di 5,2 milioni di persone. In tutta l’Etiopia, si stima che oltre 13,6 milioni di persone soffrano di insicurezza alimentare a causa dei prolungati effetti combinati di siccità, inondazioni, invasioni di locuste del deserto, interruzioni del mercato, prezzi elevati dei generi alimentari e della pandemia COVID-19. La situazione è stata solo peggiorata dal recente conflitto che si è diffuso nelle parti settentrionali del paese. Il WFP ha dichiarato  che ha bisogno di altri 426 milioni di dollari per espandere la sua risposta di assistenza alimentare di emergenza nei prossimi sei mesi. I fondi fornirebbero anche soluzioni di sicurezza alimentare a lungo termine per le persone che entrano nella “stagione della fame” annuale. 

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221