L’AIEA stringe un accordo con l’Iran sul monitoraggio del programma nucleare 

L’AIEA ha raggiunto un accordo con l’Iran che permette all’Agenzia di accedere alle telecamere di sorveglianza all’interno dei suoi impianti atomici. L’accordo è stato raggiunto durante una visita a Teheran del capo dell’Agenzia internazionale dell’energia atomica (AIEA), Rafael Mariano Grossi. Durante i colloqui “costruttivi” con il Vicepresidente dell’Associazione iraniana per l’energia atomica, Mohammad Eslami, è stato concordato che nuove schede di memoria saranno installate nelle telecamere che monitorano il programma nucleare del paese. È stato anche concordato che le telecamere possono essere sottoposte a manutenzione. Non sono stati forniti ulteriori dettagli, a parte il fatto che le due parti hanno raggiunto un accordo su come questo debba essere fatto. L’accordo potrebbe evitare la censura formale dell’Iran da parte del Consiglio dei Governatori dell’AIEA, composto da 35 nazioni, per non aver cooperato con un’indagine su tracce di uranio trovate in siti nucleari non dichiarati. Durante l’apertura della riunione del Consiglio dei governatori dell’AIEA a Ginevra, Grossi ha ricordato che fino al 23 febbraio 2021, l’Agenzia ha verificato e monitorato l’attuazione da parte dell’Iran dei suoi impegni relativi al nucleare ai sensi del JCPOA. Tuttavia, da quella data, queste attività sono state seriamente compromesse a causa della decisione dell’Iran di interrompere l’attuazione dei suoi impegni legati al nucleare, compreso il protocollo aggiuntivo. Grossi ha sostenuto che ci saranno altre riunioni a livelli più alti: “Nulla sarà messo da parte e nulla sarà nascosto”, ha detto, in riferimento ad altre questioni di vecchia data, tra cui le particelle nucleari inspiegabili trovate in alcuni siti.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221