Il Primo Ministro israeliano avverte: il programma nucleare iraniano è a un “punto critico

Il Primo Ministro israeliano Naftali Bennett nel suo discorso inaugurale all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha sostenuto che l’Iran deve essere fermato dall’acquisizione di un’arma nucleare, in un “momento spartiacque” del loro programma nucleare. Il “grande obiettivo” dell’Iran è quello di dominare la regione sotto un ombrello nucleare”. “Il programma di armi nucleari dell’Iran è a un punto critico. Tutte le linee rosse sono state superate, le ispezioni ignorate, tutti i desideri dimostrati falsi”. Secondo Bennet, negli ultimi anni, l’Iran ha “fatto un grande balzo in avanti” nella ricerca e sviluppo nucleare, nella capacità di produzione e nell’arricchimento dell’uranio. Il Paese sta “violando” gli accordi di salvaguardia con l’AIEA, “e la sta facendo franca”. “Ci sono quelli nel mondo che sembrano vedere la ricerca di armi nucleari da parte dell’Iran come una realtà inevitabile, o si sono semplicemente stancati di sentirne parlare. Israele non ha questo privilegio. Non ci stancheremo. Israele non permetterà all’Iran di acquisire un’arma nucleare”. Il Primo Ministro ha dichiarato che Israele è “letteralmente circondato” da Hezbollah, milizie sciite, Jihad islamica e Hamas che vogliono dominare il Medio Oriente e diffondere l’Islam radicale nel mondo. “Cosa hanno tutti in comune? Vogliono tutti distruggere il mio paese, e sono tutti sostenuti dall’Iran”.  “Ricevono i loro finanziamenti dall’Iran, ricevono il loro addestramento dall’Iran e ricevono le loro armi dall’Iran”.  Ha aggiunto che Teheran ha anche creato “una nuova unità di terrore mortale” composta da veicoli aerei senza equipaggio (UAV) che possono colpire in qualsiasi momento. “Hanno intenzione di coprire i cieli del Medio Oriente con questa forza letale”, ha detto, riferendo che le armi sono già state utilizzate in attacchi contro l’Arabia Saudita, obiettivi degli Stati Uniti in Iraq, e navi civili in mare. Sottolineando che “non tutto è buio in Medio Oriente”, ha evidenziato i crescenti legami di Israele con i paesi arabi e musulmani e ha lodato i “nuovi amici”, compresi 38 paesi che hanno saltato la recente commemorazione del 20° anniversario della Conferenza di Durban contro il razzismo, che ha descritto come antisemita.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221