Yemen: La sofferenza infinita dei bambini continua a causa della guerra e della crisi degli aiuti

Il conflitto in Yemen ha ucciso o mutilato 2.600 bambini con l’intensificarsi delle ostilità nel 2019 e 2020; questo secondo un nuovo rapporto del Segretario Generale delle Nazioni Unite sui bambini e i conflitti armati nel paese. In totale, più di 3.500 bambini hanno subito una o più gravi violazioni; tra queste, la negazione dell’accesso umanitario, l’uccisione e la mutilazione, il reclutamento e l’uso di bambini. Il Rappresentante Speciale del Segretario Generale per i bambini e i conflitti armati, Virginia Gamba, ha dichiarato che “le atrocità e le immense sofferenze” lasceranno probabilmente una generazione di bambini yemeniti “segnati a vita”.  La verifica delle informazioni per tutte le gravi violazioni registrate sul campo è stata difficile, nota il rapporto, ed anche l’intensità del conflitto e delle ostilità ha ostacolato la capacità di documentare e verificare le violazioni.  La pandemia COVID-19 e le relative restrizioni hanno ulteriormente esacerbato queste sfide di accesso esistenti.  La privazione della libertà di circa 111 bambini, detenuti per presunta associazione con le parti avverse al conflitto, è una grande preoccupazione.  Il Rappresentante Speciale ha fatto eco all’appello del Segretario Generale delle Nazioni Unite per un cessate il fuoco a livello nazionale da parte di tutte le parti in conflitto, e per continuare il loro impegno con l’inviato speciale delle Nazioni Unite per lo Yemen verso la ripresa di un processo politico inclusivo per raggiungere una soluzione politica globale negoziata.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221