L’Assemblea Generale riafferma l’impegno a combattere il traffico di esseri umani

Per Abdulla Shahid, Presidente dell’Assemblea Generale ONU, la pandemia di COVID-19 ha esacerbato i fattori che alimentano il traffico di esseri umani come la povertà, la disoccupazione e la violenza di genere, esortando i paesi ad aumentare gli sforzi per prevenire e rispondere a questo “vile crimine”. All’apertura di un incontro ad alto livello di due giorni per esaminare i progressi nell’attuazione del Piano d’azione globale delle Nazioni Unite per combattere il traffico di persone, adottato dall’Assemblea Generale nel luglio 2010, Shahid ha affermato che la pandemia in corso ha lasciato i sopravvissuti al traffico di esseri umani con meno supporto, mentre i paesi sono stati indeboliti nella loro capacità di identificare e ritenere responsabili i colpevoli. Rivolgendosi agli Stati membri, ha dichiarato: “È imperativo che la comunità globale raddoppi i suoi sforzi per riprendersi meglio dalla pandemia e costruire comunità resilienti”. Persone di ogni età, provenienza e nazionalità possono cadere preda del traffico di esseri umani, che è legato a crimini come i flussi di denaro illecito, l’uso di documenti di viaggio fraudolenti e la criminalità informatica. Le vittime includono coloro che sono emarginati o in circostanze difficili, come i migranti senza documenti. Altri potrebbero essere alla disperata ricerca di un lavoro o di opportunità educative.  Ghada Waly, Direttore Esecutivo dell’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC), ha spiegato che la vulnerabilità è aumentata durante la pandemia a causa di chiusure, interruzioni dell’apprendimento e perdita dei mezzi di sussistenza. Nelle sue osservazioni, il Vice Segretario Generale delle Nazioni Unite, Amina Mohammed, ha sottolineato che le donne e le ragazze sono sproporzionatamente prese di mira per il traffico: sono costrette a sposarsi, compresi i matrimoni infantili, così come alla servitù domestica e al lavoro forzato. I bambini sono sempre più presi di mira dai trafficanti. La Sig.ra Mohammed ha dichiarato che per porre fine al traffico di esseri umani è necessario sostenere i paesi nella costruzione di forti istituzioni e strutture legali per rispondere a questo crimine.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221