Giustizia per le vittime del genocidio del 1994 contro i Tutsi in Ruanda

Serge Brammertz, Procuratore del Meccanismo Internazionale Residuo per i Tribunali Penali – l’organo giudiziario che ha assunto il lavoro rimanente dei due Tribunali ONU per i crimini di guerra in Ruanda e nell’ex Jugoslavia – ha aggiornato il Consiglio di Sicurezza, evidenziando i progressi dei processi e degli appelli. “Il prossimo periodo sarà di importanza decisiva. Ci aspettiamo ulteriori progressi significativi nel nostro lavoro”.  Il successo di questi sforzi dipende dalla piena ed efficace cooperazione degli Stati membri, compresi Zimbabwe e Sudafrica. Per quanto riguarda lo Zimbabwe, il Procuratore Brammertz ha annunciato di aver intrapreso una missione a novembre ad Harare, dove ha incontrato il Vicepresidente Constantino Chiwenga e altri alti funzionari, che hanno riaffermato l’impegno senza riserve dello Zimbabwe ad assistere il suo ufficio. Mentre “La situazione con il Sudafrica è tra i casi più gravi di non cooperazione che il mio ufficio ha affrontato dall’istituzione del meccanismo”. Ciononostante, ha detto che il suo Ufficio ha presentato una richiesta urgente tre mesi fa per stabilire una squadra investigativa congiunta e ha visitato Pretoria a novembre per discutere la questione.  “Purtroppo, oggi non sono in grado di fornire un aggiornamento più positivo”, ha detto.  “Il Sudafrica continua a non rispettare i suoi obblighi internazionali”. In termini di assistenza alle giurisdizioni nazionali che perseguono i crimini internazionali commessi nell’ex Jugoslavia e in Ruanda – ha detto che il carico di lavoro associato a questa funzione residua è molto più grande del previsto. Nel 2013, il suo ufficio ha ricevuto circa 100 richieste di assistenza.  In ciascuno degli ultimi due anni, ne ha ricevute quasi 400 – un aumento di quattro volte – anche dal procuratore generale del Ruanda, dall’ufficio del procuratore speciale del Montenegro e dall’ufficio del procuratore per i crimini di guerra della Serbia.

Per approfondire clicca qui

Leave a reply

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221