PARTITO RADICALE – LETTERA AL PRESIDENTE MATTARELLA PER RIPRISTINARE IL DIRITTO DEI CITTADINI AD ESSERE INFORMATI

A UN MESE DALLA SCADENZA PER RICHIEDERE IL REFERENDUM SUL TAGLIO DEI PARLAMENTARI IL PARTITO RADICALE SOLLECITA IL PRESIDENTE MATTARELLA: INTERVENGA CON ESTREMA URGENZA PER RIPRISTINARE IL DIRITTO DEI CITTADINI AD ESSERE INFORMATI.

 

A un mese dalla scadenza per depositare la richiesta di referendum confermativo sulla riduzione del numero di parlamentari, Maurizio Turco e Irene Testa, Segretario e Tesoriere del Partito Radicale hanno scritto al Presidente della Repubblica, On. Sergio Mattarella, per chiedergli “di intervenire con estrema urgenza, per ripristinare il diritto sottratto ai cittadini della Repubblica ad essere informati.”

 

Il referendum confermativo è previsto dall’art.138 della Costituzione, e a termini di Costituzione il Partito Radicale prosegue questa lotta con altre organizzazione – tra le altre, la Federazione popolare dei Democratici Cristiani di Giuseppe Gargani, Italia in Comune con il suo coordinatore nazionale Alessio Pascucci, Socialisti in Movimento con il coordinatore Roberto Biscardini.

 

Siamo di fronte a quella che è tecnicamente e giuridicamente definita una censura, finalizzata a scongiurare il referendum, cioè ad evitare che i cittadini possano venire a conoscenza che stanno tagliando parte del loro potere e che questo comporterà un ulteriore dipendenza del parlamentare dal partito che lo avrà nominato.

 

Mai una revisione costituzionale ha potuto godere di un silenzio così assordante.

 

Lettera al Presidente Mattarella

Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *