Marocco – Il Governo italiano intervenga a favore dei giornalisti Omar Radi e Soulaimane Raissouni, in carcerazione preventiva in Marocco, che lottano per la libertà di stampa e di espressione con la nonviolenza

Il Partito Radicale denuncia la condizione dei giornalisti che in Marocco sono privati del diritto alla libertà di stampa e di espressione, trovandosi ad affrontare pratiche di censura e ostacoli sempre più sistematici, che si interpongono all’esercizio indipendente e libero della loro professione.Vittime ultime di questa pratica sono Omar Radi e Soulaimane Raissouni: il primo, […]

Giustizia – Partito Radicale: Mattarella intervenga con un formale messaggio alle camere

Oggi non ci interessa sapere se il Presidente o la Presidenza della Repubblica fossero a conoscenza del verbale dell’interrogatorio dell’Avv. Amara.Oggi è importante che il Presidente non faccia finta che quel verbale non ci sia e, soprattutto, non faccia finta di non conoscerne il cammino, di cassetto in cassetto, senza mai essere accompagnato da protocolli, denunce, […]

Caso Ambrogio Crespi: l’ennesima vittima della giustizia. Giustizia per tutte le vittime della giustizia.

Ambrogio Crespi è incappato nella Giustizia reale di questo Paese, un Paese profondamente antidemocratico. Il processo penale serve ad accertare se una persona si è reso autore di fatti penalmente rilevanti. Non c’è spazio, nel processo penale, per altro. In un Paese civile i cittadini dovrebbero poter comprendere, con chiarezza, quali comportamenti costituiscono reato e quali no […]

Partito Radicale aderisce all’appello a Mattarella promosso dei magistrati indipendenti

Oggi un significativo numero di magistrati indipendenti, non iscritti alle correnti della magistratura, ha lanciato dal sito toghe.blogspot.com, un appassionato appello al Capo dello Stato Sergio Mattarella affinché intervenga, quale supremo Garante della legalità costituzionale, per far rientrare nell’alveo della Costituzione Repubblicana, l’autogoverno della magistratura di cui si sono impossessate, in termini esclusivi e predatori, le […]

Prescrizione – Partito Radicale: il Parlamento e la Ministra Cartabia attendano la decisione del Tribunale di Lecce sul rinvio alla Corte Costituzionale

Il 17 febbraio passerà in decisione del Giudice Katia Pinto del Tribunale di Lecce il ricorso del Segretario del Partito Radicale Maurizio Turco, assistito dagli Avvocati Giuseppe Talò e Felice Besostri, di mandare alla Corte Costituzionale la legge sul “fine processo mai” dell’ex Ministro Bonafede.  Sulla titolarità a ricorrere in assenza di un processo in […]

CONVEGNO SUL DIRITTO ALLA CONOSCENZA

10 DICEMBRE ALLE 18.30 Se ne parla poco, eppure gli ostacoli alla conoscenza, dalla formazione all’informazione, si moltiplicano, tra mistificazioni, piattaforme informatiche, discriminazioni (dal villaggio di montagna al carcere), assenza di pluralismo; eppure mai come in questo mondo così complesso il “sapere” è il primo passo per un riscatto individuale e per una società più […]

VERSO IL RICONOSCIMENTO DEL DIRITTO ALLA CONOSCENZA

3 DICEMBRE, ORE 14 Audizione pubblica presso l’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa Oggi, 3 dicembre, “l’ultima battaglia di Marco Pannella” per il riconoscimento del Diritto Umano alla Conoscenza, approda all’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa con una audizione pubblica presso la Commissione cultura scienza istruzione e media. Relatore generale sul Rapporto in via di sviluppo su “Media freedom, public […]

CANNABIS/ONU – PARTITO RADICALE : L’ONU CI HA MESSO 60 ANNI PER DICHIARARLA NON NOCIVA.

QUANTO SI DOVRÀ ASPETTARE PERCHÉ RICONOSCA L’USO TERAPEUTICO DELL’EROINA, E SOPRATTUTTO, LA NECESSITÀ DI LEGALIZZARE A FINI LUDICI CANNABIS E COCAINA? Oggi le Nazioni Unite confermano il valore terapeutico della cannabis rimuovendola dall’allegato IV della Convenzione Unica sugli stupefacenti del 1961, sei decenni dopo la sua collocazione; è stato riconosciuto il valore terapeutico di questa […]

PARTITO RADICALE
NONVIOLENTO TRANSNAZIONALE TRANSPARTITO

ROMA (Italia)
Via di Torre Argentina 76 – 00186
Tel. +39.06.689791   –   Fax: +39.06.68979221